Cerca
Close this search box.
Logo TC
Cerca
Close this search box.

Antonio Milanese

Si può allenare la memoria?

Training Cognitivo - Si può allenare la memoria?

La memoria è una delle facoltà cognitive più affascinanti e misteriose del nostro cervello. È alla base delle nostre esperienze quotidiane, dell’apprendimento e della nostra identità personale. Ma la memoria è qualcosa di statico e immutabile o può essere allenata e migliorata? In questo articolo esploreremo come le recenti scoperte nel campo della neuropsicologia suggeriscono che la memoria non solo può essere allenata, ma che tale allenamento può portare a cambiamenti strutturali nel cervello.

Lo studio sui tassisti a Londra

La memoria non è una funzione isolata, ma è il risultato di complesse interazioni tra diverse aree del cervello. Uno studio particolarmente illuminante è stato condotto da Woollett e Maguire e pubblicato nel 2011 [1]. Questo studio ha esaminato il cervello dei tassisti di Londra, noti per la loro incredibile capacità di memorizzare le strade della città, un’abilità chiamata “The Knowledge”.

Per diventare tassista a Londra, è necessario memorizzare il layout delle 25,000 strade della città entro un raggio di 6 miglia da Charing Cross, insieme alla posizione di migliaia di punti di interesse. Questo processo di apprendimento intensivo richiede tra i tre e i quattro anni. Woollett e Maguire hanno seguito 79 aspiranti tassisti e 31 partecipanti di controllo per un periodo di 3-4 anni, esaminando i loro cervelli prima e dopo il periodo di formazione.

I risultati dello studio

I risultati sono stati sorprendenti. Coloro che sono riusciti a completare la formazione e a ottenere la licenza di tassista hanno mostrato un aumento significativo del volume della materia grigia nei loro ippocampi posteriori, la regione del cervello associata alla memoria spaziale. Al contrario, non sono state osservate differenze significative nei partecipanti che non hanno completato la formazione o nel gruppo di controllo.

Implicazioni per l'allenamento della memoria

Questi risultati suggeriscono che il cervello adulto mantiene una notevole plasticità, ossia la capacità di riorganizzarsi e di creare nuove connessioni in risposta a sfide cognitive specifiche. Questo significa che, con l’allenamento appropriato, è possibile migliorare la memoria e altre capacità cognitive.

Le implicazioni pratiche di questi risultati sono vaste. La consapevolezza che la memoria può essere allenata e migliorata attraverso pratiche specifiche potrebbe rivoluzionare l’approccio all’educazione e alla riabilitazione cognitiva. Ad esempio, programmi di allenamento della memoria potrebbero essere sviluppati per aiutare le persone anziane a mantenere le loro capacità cognitive, o per supportare individui con deficit di memoria a causa di traumi o malattie neurologiche.

Conclusioni

In conclusione, la memoria non è una capacità fissa e immutabile. Gli studi mostrano che con l’allenamento giusto, è possibile non solo migliorare le proprie capacità mnemoniche, ma anche indurre cambiamenti strutturali nel cervello. Questo offre una prospettiva ottimistica e incoraggiante per chiunque desideri migliorare la propria memoria e le proprie capacità cognitive attraverso l’apprendimento e l’esercizio mentale.

 

La ricerca continua a esplorare i limiti e le potenzialità della plasticità cerebrale, e future scoperte potrebbero ulteriormente ampliare le nostre conoscenze e applicazioni in questo affascinante campo. Quindi, la prossima volta che ci troviamo di fronte a una sfida mnemonica, ricordiamoci che il nostro cervello è un organo in continua evoluzione, pronto ad adattarsi e a crescere con noi.

Bibliografia

L'autore

I nostri corsi asincroni su Attenzione, Memoria e Funzioni esecutive

[Corso asincrono] Funzion…o giocando: giocare per allenare le funzioni esecutive

Il nostro corso è progettato per fornire in modo originale e semplice una vasta gamma di attività per allenare le funzioni esecutive nei bambini in età prescolare, utilizzando il gioco come mezzo principale.

[Corso asincrono] Le funzioni esecutive nei Disturbi Specifici dell’Apprendimento

Il nostro corso è progettato per fornire una panoramica completa sulle funzioni esecutive e sulla loro importanza nei DSA. Imparerete come queste componenti cognitive influenzano l’apprendimento e come valutarle per impostare un trattamento efficace.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *